Image Alt
Conosci cosa

Dicono di noi

ALL FOOD SICILY

Dentro al Mercato del Capo, tra i colori e “i vuci” (le urla) dei venditori, si trova un angolino incantato dove il tempo sembra fermarsi: Le Angeliche.
Le Angeliche è un’impresa pensata e gestita da quattro tenaci donne siciliane amanti della loro terra (Veronica Schiera, Floriana Lo Bue, Chiara Napolitano e Barbara Sposito) che hanno lasciato le loro carriere e hanno deciso di avviare questa attività, regalando un’esperienza di comfort e relax…

VANITY FAIR

Dicono che Palermo sia la capitale delle contraddizioni, che non si possa parlare di lei dimenticandosi di accennare alla sua cucina e che 48 ore siano sufficienti per innamorarsene senza riserva. A Palermo la bellezza barocca di una chiesa si affaccia indiscreta su una piazza malconcia, lo storico paesaggio urbano è la tela di numerosi artisti di strada, la gentilezza dei quartieri ottocenteschi si intreccia a zone di nuovissima edificazione, offrendo memorabili (e instagrammabili) angoli di felicità…

L'IDENTITA' DI CLIO

Le Angeliche Bistrot” potrebbe essere il titolo di una fiction televisiva in cui raccontare la storia di quattro donne che gestiscono un locale nel cuore di un antico mercato di origine araba.

LONELY PLANET

An oasis of potted plants and pastel hues, Le Angeliche is run by four women passionate about honouring and refreshing Sicily’s rich, sometime obscure culinary traditions. Scan the menu and you might find a soup of cannellini beans, endive, chestnuts and pasta, or perhaps cassatella di Montevago – fried, ravioli-like pastries filled with sweetened sheep’s milk ricotta, honey and lemon zest. Book ahead.

LA REPUBBLICA

Floriana Lo Bue, Chiara Napolitano, Veronica Schiera e Barbara Sposito hanno investito, aiutate dall’incentivo Resto al Sud, su un progetto di recupero della memoria gastronomica siciliana Pianto tutto e mi apro un ristorante, la cui cucina diventa la chiave attraverso cui esprimersi e fare la propria parte nel territorio. Un impegno che ha il suo risvolto sociale e culturale.

RAI TGR

Il progetto finanziato da Resto al Sud ha unito quattro donne impegnate nel recupero della memoria gastronomica siciliana nel segno dell’integrazione con gli abitanti dello storico mercato

AGRODOLCE

I fiori di zucca, il rosmarino, il sommacco, dipinti su una grande parete; i vasi e le brocche di Burgio, le coffe, i crivi (antichi setacci), vetrine e mobili delle dimore di una volta rivisitati da designer locali, i gioielli a tema Sicilia, i libri di piccole case editrici indipendenti, sono i primi elementi che suggeriscono a chi varca la porta che si è appena entrati in una dimensione che racconta la cultura gastronomica dell’Isola attraverso l’arte, le tradizioni con uno slancio contemporaneo.

IL SOLE 24 ORE

Si chiama Le Angeliche, in onore della bella Angelica dell’Orlando Furioso e del ristorante bistrò con annesso showroom di artigianato locale che si trova a Palermo nel cuore del mercato storico del Capo. Ma Angeliche sono le quattro donne (Veronica Schiera, Floriana Lo Bue, Chiara Napolitano e Barbara Sposito) che hanno lasciato le loro carriere e hanno deciso di avviare questa attività

CARAMELLO SALATO

E quando ti addentri a U’ Capo, nel mercato più bello della città di Palermo, dopo aver varcato la meravigliosa Porta Carini e aver riempito i tuoi sensi dei più bei colori e profumi che la natura possa regalare, in una piccola stretta e romantica viuzza lo trovi. Le Angeliche bistrò, un posto speciale, elegante, informale e raffinato insieme, che in contrasto con le banniate dei venditori di pesce e verdure ti regala una pace quasi surreale.

BE BORGHI

Un gioiello dietro al mercato del Capo. Un progetto creato e gestito da 4 donne in un  quartiere tutt’altro che trendy. Locale bellissimo (con tanto di “giardino” all’aperto) dove si mangiano i prodotti stagionali che arrivano direttamente dal mercato.